Pesce spada affumicato

Affettiamo in fette molto sottili il pesce spada affumicato, e stendiamo le fette sul piatto di portata. Sbucciamo gli agrumi ed eliminiamo per bene la parte bianca. Con un coltellino togliamo accuratamente la pellicola di ogni spicchio di agrume, con i quali andremo a guarnire il piatto. Uniamo i succhi di pompelmo rosa e arancio e serviamo il pesce spada condito con questa salsa.

Ingredienti

  • pesce spada affumicato, 350 gr.
  • 1 arancio succo
  • 1 pompelmo rosa succo
  • spicchi di arancio e pompelmo, q.b.

Come condirlo?

Ci sono diversi modi per condire questo particolare piatto, in questa parte della ricetta andremo ad elencare i modi migliori modi per accompagnare il salmone affumicato.

  • affumicato con contorno di rucola, melanzane e pomodorini: gli ingredienti sono pochi e semplicissimi da accostare al piatto, avrete bisogno di 2 melanzane circa, 300g di pomodori ciliegino, 1 mazzetto di rucola (o anche meno, a seconda di come preferite), dell’olio extra-vergine di oliva, sale, pepe, origano e poi dello zucchero di canna.
  • Carpaccio affumicato: anche per questa ricetta gli ingredienti sono davvero pochi e facilmente reperibili in qualunque supermercato. Oltre al pesce spada abbiamo bisogno di 200g di carpa, circa 10 pomodorini, 30g di pistacchi (che poi andrete a tritare), 2 limoni tagliati a fette, 1 carota, 5 cucchiaini di olio e del pepe rosa.
  • Tajarin con pesce spada affumicato: questo è leggermente più elaborato, ma gli ingredienti sono comunque molto pochi. Circa 110g di farina 00, 4 tuorli d’uovo, un pizzico di sale fino, 1 foglia di alloro, 2 rametti di timo, mezza tazzina di vino bianco, 2 cucchiaini di panna fresca.

Abbinamenti

Con cosa abbinare il pesce spada affumicato? Partendo dal vino di accompagnamento possiamo dire che un vino bianco fermo, leggero, si accosta benissimo al particolare sapore del pesce spada, consigliamo in particolare i vini prodotti in Calabria. Lo si può accompagnare molto bene anche un vino secco.

Lo si può accompagnare anche a questi altri tipi di vini, tra cui il Melissa bianco Doc di provenienza calabrese, di preciso Catanzaro, se servito ad una temperatura ambiente sarà l’accoppiata perfetta. Altro vino che si può accompagnare a questo piatto è il San Vito di Luzzi bianco, vino Doc della provincia Calabrese. Questo vino si abbina bene un po’ a tutti i piatti a base di pesce, anche con dei semplici antipasti.

Vi sconsigliamo caldamente di servire questo piatto accompagnato da un vino rosso, il pesce andrebbe a perdere la delicatezza del sapore. Il vino perfetto, per quasi tutto il pesce d’acqua dolce, è quello bianco secco come già accennato prima. Ma ogni tipo di pesce ha il suo tipo di vino, ad esempio la frittura di pesce si accosta perfettamente a dei vini bianchi acidi e frizzanti.



Articolo aggiornato il

Ultimi aggiornamenti

Contatti

Per contattare la redazione del sito Cucinaedieta scrivere all'indirizzo email enr.mainero@gmail.com

 

Secondi di Carne Secondi di Pesce Formaggi e altro





 
ElaMedia Group SRLS Partita IVA: 12238581008 - Tel.06/99922584
www.cucinareok.it di Enrico Mainero - email enr.mainero@gmail.com - Roma -