I piatti tipici della cucina belga: birra e cioccolata per tutti!

Tra i principali e più caratteristici prodotti della cucina belga troviamo: il cioccolato, la birra, le patatine fritte, i celebri cavolini di Bruxelles e le waffels (in fiammingo) o Gaufres (in francese). A seconda della regione, non ci sono tantissime differenze nelle modalità di cucinare. Vediamo i prodotti più interessanti.

La cioccolata della cucina belga

Assieme alla Svizzera, il Belgio è la nazione con la più rinomata tradizione cioccolatiera al mondo; marche belghe come Neuhaus, Côte d'Or, Leonidas e Godiva sono infatti molto conosciute. Il Belgio inoltre ha il merito di avere inventato le praline, cioccolatini dal guscio croccante e dal ripieno morbido.

Le birre del Belgio

In Belgio si producono oltre 600 differenti tipi di birra; le marche commerciali più diffuse sono la Jupiler, Maes o Stella Artois, Leffe, Grimbergen, Hoegaarden, Affligem, tutte comunque appartenenti a grandi gruppi industriali.

Più prestigiose sono le produzioni artigianali di piccoli birrifici (ve ne sono circa 120 in tutto il paese): le birre dei monaci trappisti; il Lambic, a fermentazione spontanea prodotta unicamente nella zona a sud-ovest di Bruxelles chiamata Pajottenland; la Deus, Brut des Flanders, prodotta dalla birreria Brouwerij Bosteels di Buggenhout(un piccolo borgo vicino a Mechelen, a nord di Bruxelles).

Fra le birre più interessanti, da gustare presso i tantissimi pub presenti in Belgio e in particolare a Bruxelles (come ad esempio l'elephant, dove è possibile scegliere fra migliaia di bottiglie differenti!), abbiamo ad esempio la Kwak, da gustare in un particolare bicchiere dalla forma di una clessidra, appoggiato ad un supporto di legno che permette di gustarla in tranquillità. La birra è inoltre impiegata nella preparazione di numerose ricette a base di carne e pesce.

La supremazia delle patate nella cucina Belga

Altra specialità belga sono le patatine fritte ("frieten" o "frites"), mentre i primi piatti sono a base di minestre e zuppe calde, come la zuppa al cavolo, panna e prosciutto crudo e la crema di piselli, di porri e di rabarbaro. Sono diffuse anche le torte salate, il cui ingrediente principale può essere il cavoletto di Bruxelles o altre verdure.



Uno dei più celebri secondi belgi è il waterzooi, tipico di Gand ma diffuso in tutto il paese: si tratta di pesce o pollo con panna, verdure e ortaggi (patate, rape, sedano, porri e carote). Altri piatti diffusi sono: il maiale e il coniglio alla birra, la carne d'oca, preparata in vari modi, la cacciagione, e le bistecche, spesso accompagnate da salse e mostarde. Sono inoltre molto utilizzate in cucina la cipolla e lo scalogno.

Tra gli insaccati va invece menzionato il boudin, salsiccia di maiale con pane, uova e spezie. I mitili (cozze) sono i frutti di mare più diffusi, preparati in brodo o con il pomodoro, con il vino o la birra, oppure accompagnati da patate fritte. Altra specialità a base di pesce è quella dei jefke, filetti di aringa serviti con olio, aceto, limone, maionese e accompagnati da scalogno e fagioli.

Dolci tipici del Belgio

Tra i dolci più famosi vi sono le waffels (in fiammingo) o gaufres (in francese), cialde morbide e calde servite, per esempio, con cioccolata fusa o con panna e fragole. Tra le torte si segnalano: quelle alle pere e alle mele e allo zucchero di canna. Il Belgio ha inoltre un'importante tradizione di produzione di biscotti, soprattutto al burro e alle spezie.



Articolo aggiornato il

Ultimi aggiornamenti

Contatti

Per contattare la redazione del sito Cucinaedieta scrivere all'indirizzo email enr.mainero@gmail.com

 

Abbonati ai FEED

Cucina Europea

Varie





 
www.cucinareok.it di Enrico Mainero - email enr.mainero@gmail.com - Roma -